domenica 17 dicembre 2017     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
3° incontro giovani a Montevideo

foto gruppo Montevideo.jpg

Censire le professioni e i professionisti veneti ed oriundi veneti nel mondo grazie ad una banca dati che raccolga tutti i nominativi di professionisti nel mondo.

Questo è l’ambizioso progetto presentato nel corso del III incontro dei giovani veneti nel mondo che si è svolto a Montevideo, in Uruguay, grazie ad una iniziativa regionale promossa direttamente dall’assessore ai Flussi Migratori Oscar De Bona.

Dopo gli esordi a Rovigo nel 2006 e il consolidamento dell’appuntamento a Belluno lo scorso anno, per il 2008 si è scelta l’America latina anche per dar modo ai molti giovani delle associazioni e federazioni venete dell’Argentina e Brasile di poter partecipare ai lavori che hanno occupato il Coordinamento regionale dei giovani veneti nel mondo e il Comitato dei giovani veneti nel mondo.

“Dare una continuità al mondo associazionistico sia in Veneto che all’estero – ha spiegato l’assessore regionale Oscar De Bona – per fare in modo che ci sia una preparazione dei giovani nelle associazioni, federazioni e comitati di veneti nel mondo che un domani guideranno queste realtà così importanti sia per noi che siamo in Italia che per tutti coloro che vogliono mantenere vivo il legame con la propria terra d’origine”.

Un incontro di livello, quello organizzato dal Comitato delle associazioni venete in Uruguay (CAVU) guidato da Paolo Sgaravatti, Luciano Sacchet e Andrea Boschiero, che ha dato i suoi frutti proprio per la grande partecipazione giovanile, non solo in termini di rappresentanza istituzionale con i delegati di ogni federazione riconosciuta all’estero ed iscritta al registro regionale, ma soprattutto per la numerosa presenza di giovani provenienti dalle più lontane località del Brasile o Argentina che hanno affrontato a proprie spese il viaggio per essere presenti a Montevideo.

“Per noi è motivo di orgoglio partecipare ad iniziative come questa promossa dalla Regione Veneto – ha sottolineato l’Ambasciatore d’Italia Guido Scalici – che dimostra sempre grande attenzione verso i propri corregionali ed italiani all’estero”.

“E’ stata una settimana intensa e proficua per i giovani delegati i quali, oltre a confrontarsi sulle progettualità future – ha detto la coordinatrice Patrizia Burigo -  hanno in particolar modo apprezzato il corso di formazione loro rivolto sulle importanti tematiche dell'associazionismo, della cultura e dell'economia”.

La settimana densa di incontri, tavoli di lavoro e condivisione di progetti comuni è stata aperta dal dirigente regionale Egidio Pistore e  si è conclusa con la redazione di due distinti documenti finali che sono stati letti e consegnati formalmente nelle mani dell’assessore De Bona. Uno per il Coordinamento regionale dei giovani veneti composto da Patrizia Burigo (Bellunesi nel mondo), Marco Di Lello (Polesani nel mondo), Loredana Flego (Veneziani nel mondo), Emanuele Mazzarolo (Trevisani nel mondo), Ivan Campagnola (Padovani nel mondo), Sebastiano Costalonga (CTIM), Roberta Gallina (Ulev), Andrea Guglielmi (Veneti nel Mondo), Andrea Di Lello (Migrantes), Marcellino Pernigotto (Veronesi nel mondo), Alessandra Invitti (Vicentini nel mondo) e Alessandro Benvegnù (UTRIM), nel quale sono state tracciate le linee guida del progetto che vedrà luce nel 2009 con la banca dati delle professioni e l’altro documento presentato dal Comitato dei giovani veneti all’estero composto da Andrea Boschiero (Uruguay), Richard Cavallin (Venezuela), Gianni Boscolo (Brasile), Guilherme Bortoluzzi (Brasile), Alvirio Tonet (Brasile), Antonella Serafin (Sudafrica), Laura Caneto (Argentina), Maurice Bonotto (Australia), Carla Rigoni (Australia), Stefania Zoppi e Linda Andreetta (Canada).

“Conoscere il funzionamento amministrativo della Regione Veneto e dei suoi apparati è molto utile per chi vuole presentare delle progettualità con la nostra regione – ha spiegato il segretario generale Adriano Rasi Caldogno – e rappresenta quindi uno strumento molto utile per non commettere errori nella fase progettuale, attuativa e di rendicontazione”.

Stampa  

Associazione Trevisani Nel Mondo Via Garbizza, 9 - 31100 Treviso
Tel. +39 0422579428 - fax. +39 0422547874
email - info@trevisaninelmondo.it