lunedì 23 aprile 2018     •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
Pianezze 1°

2005 Pianezze 1.jpg

 

PIANEZZE,

Un debutto ben riuscito


"PIANEZZE I". È questa l'emblematica definizione di un incontro di nuovo conio indetto da forze congiunte della Tre­visani nel Mondo.

La manifestazione è stata spinta e nata in simbiosi con la sezione di Valdobbiadene pre­sieduta da Luciano Murer, con la collaborazione della sede Atm centrale e su proposta del gruppo di sezioni del Manda­mento di Montebelluna riunite da Florio Durante.

Le amene alture del Pia­nezze hanno accolto i convenuti per una nuova occasione promozionale di aggregazione e amicizia con l'atmosfera di un tripudio di sole. E stata anche una tappa fondamentale di riflessione. Perché alla Mes­sa celebrata da don Canuto Toso con sentita omelia intona­ta alla circostanza, si è aggiun­to anche il mini-convegno che si è tenuto in quel suggestivo contenitore di sacralità e di gesti altamente umanitari che è il Tempio del Donatore, diven­tato anche casa di trevigianità. Si è trattato di un felice ritrovarsi, con tanti vessilli al vento, incrociando tra amici e autorità (cinque i sindaci, capi­tanati da Davi di Valdobbiadene) a noi solidali in un comu­ne linguaggio di solidarietà e appartenenza. Significativa­mente presente, per quanto strettamente possibile, anche l'assessore provinciale Paolo Speranzon. Riccardo Musini, nell'in­troduzione, si è complimentato con Murer che "ha avuto un bel coraggio a misurarsi con questa inedita impresa" e ha messo subito in chiaro che "questa iniziativa non vuole e non può essere l'alter ego né tantomeno antagonista all'uni­cità del Consiglio, ma uno spunto in più per riflettere insieme, una ulteriore occasio­ne di crescita...". Ha quindi parlato di Trevisani nel Mondo come essenza stampata dentro di noi, di mandato ideale per fare memoria di una lezione di storia universale.

A far riflettere ulteriormen­te sul chi siamo e cosa voglia­mo, sulle vicende che circonda­no il nostro esistenziale, locale e nel mondo, ci hanno poi pensato Luciano Murer che ha fatto il sunto di una sua indovi­nata fatica editoriale ripercor­rendo vicende e aspetti della dinamica migratorio intesa in tutte le sue molteplici sfaccetta­ture, accostando avvenimenti che ci appartennero ad altri che oggi si ripetono. Ha com­pletato con la dovizia del docente il prof. Manlio Cortelazzo che ha fatto rifulgere il senso anche arguto delle sue dotte disquisizioni sulla speci­ficità di essere italiani e Veneti (con tanto di bagaglio dialetta­le) nel mondo. Non poteva meglio concludere don Canuto Toso, che con il vicepresidente Tiziano Daltin, rappresentava la fondazione storica di una entità che è diventata patrimo­nio di tutti, scuola di vita e di accoglienza.

R.M. 


Associazione Trevisani Nel Mondo Via Garbizza, 9 - 31100 Treviso
Tel. +39 0422579428 - fax. +39 0422547874
email - info@trevisaninelmondo.it